Archivi del mese: marzo 2013

In lettura: Il mare non bagna Napoli…

Anna Maria Ortese: Il mare non bagna Napoli, copertina AdelphiAppena iniziata la lettura de

Il mare non bagna Napoli
(Torino, Einaudi 1953)

di Anna Maria Ortese.

Interessata al suo sofferente realismo visionario ancora più di quanto lo sia (pervicacemente) alla denuncia, avevo iniziato ad ascoltarne l’audio tempo fa (da Il terzo anello: Ad alta voce) con non convincenti risultati: non ero andata oltre la metà del racconto che fece da j’accuse contro gli intellettuali partenopei (e non solo), Il silenzio della ragione.

Più riguardo a Il mare non bagna NapoliFui naturalmente entusiasta del meraviglioso, straniante, Un paio di occhiali, ma evidentemente la spinta non fu sufficiente, ai tempi.

Un ‘grazie’ ora a chi è stata origine invece più recentemente della suggestione di lettura e in più ampio respiro delle stimolanti condivisioni sperimentate…

L’incipit

di Un paio di occhiali 

– Un assaggio, dedicato a chi è accomunato a Eugenia (e me) da qualche… problemino (da Materiali… per la mente).

— Ce sta ‘o sole… ‘o sole! — canticchiò, quasi sulla soglia del basso, la voce di don Peppino Quaglia. — Lascia fa’ a Dio, — rispose dall’interno, umile e

Napoli, Sant'Erasmo ai Granili - Fotografia di GianLuigi Gargiulo, reperita su web:  http://www.gianluigigargiulo.it/la%20mia%20napoli/san%20erasmo/index_san_erasmo.htm - I diritti appartengono ai rispettivi proprietari.

Napoli, Sant’Erasmo ai Granili – Fotografia di GianLuigi Gargiulo, reperita su web: http://www.gianluigigargiulo.it/ – I diritti appartengono ai rispettivi proprietari.

vagamente allegra, quella di sua moglie Rosa, che gemeva a letto con i dolori artritici, complicati da una malattia di cuore; e soggiunse, rivolta a sua cognata che si trovava nel gabinetto: — Sapete che faccio, Nunziata? Più tardi mi alzo e levo i panni dall’acqua.

— Fate come volete, per me è una vera pazzia, — disse dal bugigattolo la voce asciutta e triste di Nunziata; — con i dolori che tenete, un giorno di letto in più non vi farebbe male! — Un silenzio. — Dobbiamo mettere

La mia luna

La mia luna (immagine non esemplificativa. – Orrenda ma non in pubblico dominio – .

dell’altro veleno, mi sono trovato uno scarrafone nella manica, stamattina.

Dal lettino in fondo alla stanza, una vera grotta, con la volta bassa di ragnatele penzolanti, si levò, fragile e tranquilla, la voce di Eugenia:

— Mammà, oggi mi metto gli occhiali!

Et quod sequitur

Maria Amici

Annunci

Ai compagni di vita ignorati

Apparentemente “minimi“, oscuri,

 talora per il senso dell’arte, o così rari nella loro sete di Conoscenza e… librilibrilibri, anche al di là di se stessi;

 talora, ‘semplicemente’, perché sanno scoprire nell’Enigma del vivere quei pochi tratti, se non chiarificatori (e chi può?), che almeno differiscano il senso dell’orrore e dell’angoscia nell’accenno di un sorriso della natura,

*La fotografia di Rita Charbonnier è utilizzata qui previo consenso dell'Autrice. Sull'immagine non detengo alcun diritto

*La fotografia di Rita Charbonnier è utilizzata qui previo consenso dell’Autrice. Sull’immagine non detengo alcun diritto

 o perché sannoimbuere’, impregnare, il loro agire di solidarietà, nel loro saperti parlare al cuore, senza farsene quasi accorgere: se non quando ti rendi conto, immediatamente, immeritatamente, che, se hai superato uno scoglio o un momento critico, è anche grazie a loro;  puri ma spesso fraintesi, nella loro benevolenza, tanto (purtroppo non sempre senza motivo) siamo in ricerca affannosa del retropensiero…

..si stagliano, così, talora, al di qua della nebbia,

un lampo che apparì sparì d’un tratto e, inopinatamente, la riconfigura e la rimodella

ma, se anche come in negativo, assai meno inquietante.

Ai compagni di vita ignorati.

.

__________________________________________

L’ispirazione per questo post, a sua volta minimo, ha avuto scaturigine da una fotografia* estemporanea, realizzata dalla sensibilità e dall’intuizione di Rita Charbonnier.

A lei rivolgo, con stima ed interesse crescenti, la mia gratitudine.

Rita Charbonnier è attrice e scrittrice di successo. Suoi sono titoli significativi nel panorama librario contemporaneo, quali Le due vite di Elsa (2011), La strana giornata di Alexandre Dumas (2009) e il pluritradotto La sorella di Mozart (2006, ried. 2011; pubblicato in dodici nazioni tra cui gli Stati Uniti).

Il suo sito ufficiale (clicca).
Il suo blog, Non solo Mozart (clicca), è tra quelli assiduamente frequentati dal mio ichnèuein

(*La fotografia di Rita Charbonnier è utilizzata qui previo gentile consenso dell’Autrice. Sull’immagine non detengo alcun diritto).

Maria Amici


Emeroteca Maurolico Messina

Emeroteca del Liceo Classico "Maurolico" di Messina

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

Oggi nella Storia

"Oggi nella Storia" è un almanacco storico. Ogni giorno, scorrendo il calendario all'indietro, l'appuntamento con un avvenimento del passato.

Non solo Mozart

Il blog di Rita Charbonnier: scritture, ascolti, visioni

Nephelai

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

Musica & Multimedia - Il blog di Andrea Amici

Pensieri, opinioni, attualità attraverso il labirinto della conoscenza umana

Il Blog di SanPaoloStore

Il Blog Ufficiale di San Paolo Store. Trovi recensioni e consigli su libri italiani, libri religiosi, libri per bambini, film in dvd e musica , oggetti sacri e articoli religiosi disponibili all'acquisto su SanPaolostore.it

Profumo d'antan

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

LA LOCANDIERA

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

aliceinwriting - vita da biblioteca e suggestioni sparse

Bibliotecaria, copywriter, scrittrice con un passato da redattore editoriale. Amante dei libri, della lettura, sensibile al piacere del testo e al grado zero della scrittura, mi occupo di Letteratura, amica esistenziale fin dai tempi dell'infanzia, poi alleata negli studi, infine compagna fedele di vita. I miei campi d'azione: la critica, la riflessione sul romanzo, sui miti, su temi e topoi; la poesia come flusso di coscienza e sottile tecnica semantica; il racconto, finestra aperta su un mondo interiore da narrare con parole in libertà. Postilla doverosa per caratterizzarmi ulteriormente: oltre ai libri, l'enorme, smodata, incontenibile passione per il cinema (sono cresciuta nella videoteca di famiglia, l'ormai serrata Video Days) e per la musica (colonne sonore di film e tanto, tanto, tanto, metal e rock in tutte le sfumature).

Andrea Amici

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

Non solo Mozart

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

existence !

blog de philosophie imprévisible, dir. Jean-Paul Galibert