Archivi del mese: luglio 2013

Chissà cosa ne avrebbero scritto…

verga_manoscritti_foto_carabinieri-via notizie.tiscali.it

Amore e Patria era il nome del primissimo romanzo, dedicato alla guerra di indipendenza americana, composto da Verga all’età di sedici anni: lo si riteneva  disperso. Non diversa sorte subivano i manoscritti della prima stesura de I Malavoglia, le bozze del Mastro Don Gesualdo, de La Lupa, de I carbonari della montagna; le primissime stesure di tre romanzi mai finiti del “Ciclo dei vinti”: La duchessa di Leyra, L’onorevole Scipioni, L’uomo di lusso; le corrispondenze con Gabriele D’Annunzio, Luigi Capuana, Benedetto Croce, con Luigi Pirandello…

WCENTER 0TNHBJOEFN Caption:#xa9; Daniele Stanisci ag. Toia Sequestro di Manoscritti appartenenti a Verga © Daniele Stanisci/ag. ToiatiIn realtà, attorno a questo e altro materiale, si aggrovigliava e infittiva di mistero una vicenda tortuosa, che ricordava più Todo modo o Il quinto evangelio o evidentemente non lontani trafugamenti di filologi medievali e umanisti, eroici ricercatori del Codice, ma sviliti in una assai meno dignitosa concorrenza nel sottrarsi, l’uno alla biblioteca degli altri, manoscritti originali o archetipi rari…

20130720_verghianaIncautamente – mai avverbio fu più appropriato – negli anni Trenta dello scorso secolo,

“36 manoscritti (romanzi e novelle), migliaia di stampe fotografiche di lettere, centinaia di lettere autografe, bozze, disegni e appunti di Giovanni Verga…„

sarebbero stati affidati – qui il verbo si trova a forte disagio – da Giovanni Verga Patriarca, figlio dello scrittore, ad uno studioso di Barcellona, cittadina della provincia di Messina. Malgrado le azioni legali profuse, poi addirittura interrogazioni parlamentari sollecitanti l’“esproprio per ragioni di pubblica utilità”, protrattesi per decenni, lo studioso prima, i suoi eredi poi, si sarebbero rifiutati di riconsegnare agli eredi Verga il patrimonio letterario detenuto: e finanche di farlo inventariare.

verga_manoscritti_foto_carabinieri-via adnkronos.comGli eredi dello scrittore nel frattempo avrebbero venduto nel suo complesso alla Regione Sicilia l’intero corpus di materiale autografo: la Sicilia, sì, l’acquistò in blocco, ma per decenni non entrò mai in possesso di quest’ennesimo suo patrimonio latitante.

verga_manoscritti via ms2.iol.itLa Soprintendenza ai Beni Librari della Regione Lombardia avrebbe poi recentemente individuato, per di più in precario stato di conservazione, il materiale ‘transfuga’ (invero una sua parte) messo in vendita presso una casa d’aste di Milano assai rinomata: ne sarebbe stato disposto il deposito temporaneo presso il Centro di ricerca del Fondo manoscritti dell’Università di Pavia intitolato a Maria Corti (ove è tuttora custodito). L’operazione dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale seguitò con ulteriori perquisizioni da parte della Procura di Roma, presso la casa dell’erede dello studioso, grazie alle quali sarebbe stato recuperato un ingente quantitativo di manoscritti e Verga00documenti verghiani …insieme con una corposa serie di oggetti archeologici integri provenienti da scavo clandestino, ugualmente posta sotto sequestro penale…

Autoritratto di Luigi Pirandello - non fa parte del Fondo Verga. - Via ubaldoriccobono.wordpress.com

Autoritratto di Luigi Pirandello – non fa parte del Fondo Verga. – via web

Oggi il materiale – manoscritti, carte, ed inoltre decine di scatole contenenti microfilm con le riproduzioni di lettere e manoscritti, e migliaia di fotografie di lettere e documenti, compresi degli acquerelli delle scenografie per la prima di una pièce a Milano al teatro Manzoni nel 1885 – attende d’essere ricongiunto al resto del Fondo Giovanni Verga…

Tra questi, lo schizzo d’un uomo barbuto pare sia un profilo autografo e firmato di Luigi Pirandello, che avrebbe apposto accanto una frase – venendo da lui – inquietante nella sua apparente, ingenua semplicità: «questo sono io».

Pirandello a Villa Farnesina per il IV convegno Volta sul teatro drammatico, 1934.

Pirandello a Villa Farnesina per il IV convegno Volta sul teatro drammatico, 1934.

L’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, iniziata nel 2012, ha concluso dunque una vicenda scabrosa intricatasi via via per circa ottant’anni tra aule parlamentari e giudiziarie, o in chissà quali oscure cantine, piuttosto che sulle scrivanie di filologi e nelle pubbliche biblioteche, quale monumentum d’interesse culturale internazionale: chissà cosa avrebbe saputo scriverne la penna di un Borges, di un Pirandello, di uno Sciascia…

..et quod sequitur…

Maria Amici

Annunci

Emeroteca Maurolico Messina

Emeroteca del Liceo Classico "Maurolico" di Messina

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

Oggi nella Storia

"Oggi nella Storia" è un almanacco storico. Ogni giorno, scorrendo il calendario all'indietro, l'appuntamento con un avvenimento del passato.

Non solo Mozart

Il blog di Rita Charbonnier: scritture, ascolti, visioni

Nephelai

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

Andrea Amici

Musica e scrittura nel labirinto della conoscenza umana

Il Blog di SanPaoloStore

Il Blog Ufficiale di San Paolo Store. Trovi recensioni e consigli su libri italiani, libri religiosi, libri per bambini, film in dvd e musica , oggetti sacri e articoli religiosi disponibili all'acquisto su SanPaolostore.it

Profumo d'antan

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

LA LOCANDIERA

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

aliceinwriting - vita da biblioteca e suggestioni sparse

Bibliotecaria, copywriter, scrittrice con un passato da redattore editoriale. Amante dei libri, della lettura, sensibile al piacere del testo e al grado zero della scrittura, mi occupo di Letteratura, amica esistenziale fin dai tempi dell'infanzia, poi alleata negli studi, infine compagna fedele di vita. I miei campi d'azione: la critica, la riflessione sul romanzo, sui miti, su temi e topoi; la poesia come flusso di coscienza e sottile tecnica semantica; il racconto, finestra aperta su un mondo interiore da narrare con parole in libertà. Postilla doverosa per caratterizzarmi ulteriormente: oltre ai libri, l'enorme, smodata, incontenibile passione per il cinema (sono cresciuta nella videoteca di famiglia, l'ormai serrata Video Days) e per la musica (colonne sonore di film e tanto, tanto, tanto, metal e rock in tutte le sfumature).

Andrea Amici

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

Non solo Mozart

........................... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

existence !

blog de philosophie imprévisible, dir. Jean-Paul Galibert